• Gio. Ott 6th, 2022

Italia Novità: L’Asfalto Che Ricarica Le Auto!

Bellissima novità per tutti gli automobilisti italiani. Arriva un asfalto innovativo in grado di ricaricare le auto. Fantascienza? No, pura realtà, frutto di brillanti studi tecnologici!

 

Arriva l’asfalto che carica le auto elettriche in movimento

Chi possiede un’auto elettrica è ben consapevole del tempo che questa richiede per potersi ricaricare al fine di esercitare le proprie potenzialità.
Spesso, bisogna fermarsi per attaccare la macchina alla colonnina che permette di ricaricare il motore. A quanto pare però, questi inutile perdita di tempo potrebbe facilmente risolversi con l’introduzione di un prodotto di avanguardia in grado di accontentare le esigenze di tutti.

Sta per essere brevettato un particolare asfalto che permette a tutte le vetture elettriche di ricaricarsi mentre sono in movimento. Questo riuscirebbe ad avvenire grazie a delle bobine che esercitano la loro funzione fra l’asfalto ed il veicolo. Attualmente, il dispositivo è in fase di sperimentazione, poiché si stanno facendo delle prove sull’autostrada A35 di Brebemi.

Come funziona il nuovo sistema in grado di caricare le auto elettriche in movimento?

Qualora questa innovazione tecnologica dovesse funzionare, sarebbero davvero molto i benefici che le auto elettriche potrebbero trarne.

La tecnologia in questione risponde al nome di DWPT, alias Dynamic Wireless Power Transfer. La ricarica riesce ad avvenire grazie alla presenza di alcune bobine che vengono collocate sull’asfalto e sfruttate quando un ricevitore elettrico riesce ad usufruirne al suo passaggio.

Questo consente alle varie auto di potersi ricaricare senza doversi fermare, offrendo loro la possibilità di compiere un tragitto più lungo senza alcun tipo di sosta. Molto probabilmente verranno integrati altri servizi che, dietro il pagamento di una determinata somma, offriranno ulteriori possibilità.

Si presume inoltre che attraverso il 5G sarà possibile identificare le zone in cui sarà presente questo asfalto e conoscere l’intensità del traffico sulle stesse in un determinato momento.

Quali sono i benefici relativi alla ricarica durante il viaggio?

Come è facilmente presumibile, una vettura elettrica ha meno autonomia rispetto a qualsiasi altro tipo di veicolo. Questo perché richiede di sottoporsi a varie operazioni di carica, che consentano di far compiere alla vettura in questione un determinato numero di chilometri.

Chi è in possesso di questi veicoli deve quindi potersi fermare molte volte per poter giungere a destinazione, perdendo molto tempo e non restando indifferente alla fatica. In questo modo invece, si potrebbe beneficiare di una carica costante anche durante il viaggio, senza per forza fermarsi a ricaricare la propria automobile.

Le prime indiscrezioni rivelano che questo non sarebbe l’unico vantaggio di cui poter beneficiare, in quanto sarebbero molti altri i privilegi concessi ai possessori di automobili elettriche.

Le dimensioni delle batterie, per esempio, potrebbero essere più contenute in un futuro prossimo e le soste autorizzate solamente nel caso in cui non si potesse percorrere una zona dotata di questa tecnologia.

L’idea di applicare questa risorsa laddove possibile potrebbe rappresentare un punto di svolta per tutta la tecnologia elettrica e per chi ha deciso di convertirsi a questo mondo. Si parla, inoltre, di dotare di questo strumento anche luoghi altamente frequentati, come ad esempio i parcheggi e gli aeroporti.

Siamo di fronte a un punto di svolta che potrebbe in qualche modo favorire l’alimentazione di auto in grado di cambiare in meglio le sorti del pianeta? A voi i commenti!