• Mar. Set 27th, 2022

Contrastare L’Afa Estiva: Ecco Cinque Rimedi Gratuiti!

Il caldo non lascia scampo, in quanto si tratta di un fenomeno che non può essere combattuto, a differenza del freddo che può essere facilmente gestito. Ecco, quindi, qualche rimedio per gestire il caldo senza finire in bolletta.

 

L’estate più afosa di sempre: ecco come il clima italiano è cambiato negli anni

Quest’anno l’estate è iniziata molto prima del previsto, in quanto il caldo ha fatto la sua comparsa già durante il mese di maggio. Quest’anno le mezze stagioni sono state soltanto un ricordo, poiché la primavera è stata letteralmente annientata dall’estate.

La colonnina del termometro è andata subito in rosso, incentivata dalla siccità che, da diversi mesi, si è abbattuta sulla nostra penisola. Questa l, unita al surriscaldamento globale, ha sicuramente comportato un aumento delle temperature spropositato, che tutti noi stiamo patendo come non mai. Ma come si può fare per resistere al caldo senza accendere ventilatori o condizionatori, evitando di pagare cifre spropositate quando arriva la bolletta a casa?

Alcuni rimedi per avere la meglio sul caldo

Come abbiamo detto prima, utilizzare ventilatori e condizionatori tutto il giorno è controproducente. Questo perché le risorse di cui disponiamo al momento sono piuttosto limitate e il rincaro della vita ha favorito un aumento spropositato delle bollette di luce e gas.

Non tutti sanno però, che sopravvivere al caldo è un’esigenza che l’organismo può soddisfare attraverso dei piccoli trucchetti.
Il primo aiuto può essere fornito dalle piante che, in molte case, allietano l’aspetto delle stanze presso le quali sono collocate.

Queste, oltre ad essere belle e a donare un senso di profonda estetica all’ambiente, possono combattere l’avvento del caldo abbassando le temperature e filtrando i raggi solari.

È bene smettere di utilizzare tutti quegli elettrodomestici che, in un modo nell’altro, possano contribuire all’aumento delle temperature. Anche una minuscola lampadina, infatti, genera calore e il suo ruolo potrebbe essere primario per quanto riguarda l’aumento della temperatura in una stanza.

Altri consigli per contrastare il calore estivo

Durante le ore più calde della giornata, è consigliabile chiudere le finestre e abbassare le tapparelle. In questo modo l’azione dei raggi solari sarà molto più lieve.

Tutto questo potrebbe innescare qualche dubbio nelle persone, in quanto quando si ha caldo si ha la tendenza ad aprire la finestra per favorire il ricircolo dell’aria. In realtà, attuando questa mossa, è più facile attirare l’aria calda in casa.

Se invece non potete fare a meno del ventilatore, esiste un trucchetto che vi permetterà di beneficiare di aria fresca e non di aria calda spostata di luogo in luogo. Il ruolo del ventilatore è infatti solamente quello di movimentare l’aria. Ponendo un contenitore colmo di ghiaccio davanti allo stesso, si potrà invece creare una sorta di brezza molto fresca che apparirà come refrigerante una volta percepita.

L’ultimo trucchetto di cui vogliamo parlare consiste nel bagnare le tende poste dinanzi alla finestra. Questo comportamento va ripetuto prima di andare a dormire, in quanto l’aria notturna riuscirà a filtrare meglio e sarà più facile coglierne la freschezza.

E voi, eravate a conoscenza di questi piccoli trucchetti per abbassare la temperatura all’interno della vostra casa d’estate? A voi i commenti!