• Gio. Dic 8th, 2022

La Coldiretti nelle ultime ore si è espressa circa l’aumento delle bollette di luce e gas. Tutto questo influisce negativamente sulla filiera produttiva alimentare. Ecco cosa potrebbe accadere!

 

Coldiretti: “Ecco come il rincaro della bolletta energetica influisce sulla filiera produttiva alimentare”

Se per una famiglia pagare una bolletta della luce può risultare estremamente oneroso, la stessa cosa vale per un’azienda che, spesso però, si trova a dover gestire costi molto più alti.

Proprio per questo motivo la Coldiretti ha deciso di effettuare delle analisi in modo da monitorare la situazione italiana in questo momento. Gli operatori agricoli e quelli che si occupano di produrre beni di prima necessità sono estremamente preoccupati per la loro situazione.

Questo perché, per continuare a garantire una determinata quantità di alimenti, bisogna sostenere dei costi a dir poco triplicati rispetto al passato. Ne consegue, quindi, che ogni fase della produzione avrà un costo estremamente elevato, il che farà salire vertiginosamente il prezzo finale dell’alimento.

È stato analizzato, inoltre, che tutto questo genererà un rincaro di quasi 10 miliardi di euro solamente nel settore della spesa quotidiana, in quanto l’inflazione andrà ad abbattersi sulle tasche dei più deboli.

Quali sono gli alimenti che hanno subito un notevole rialzo nell’ultimo periodo?

L’inflazione è un fenomeno che provoca l’aumento dei prezzi senza che questi seguano una curva ben precisa. Proprio per questo, le persone si ritrovano a gestire degli aumenti sconsiderati da un giorno all’altro.

Uno dei generi alimentari che ha subito il rincaro più forte è sicuramente la verdura, che costerà quasi 2 miliardi di euro in più a tutte le famiglie italiane. A seguire troviamo la pasta, il pane, il riso, la farina e poi la carne e i salumi.

Tutto questo però, non va a colpire solamente le famiglie ma anche le imprese agricole, le quali devono aumentare le loro produzioni per cercare di non cadere vittime del sistema.

Non tutti sanno che anche il costo del mangime degli animali è aumentato a dismisura e sicuramente guidare i vari macchinari e tutti i mezzi per consentire la giusta coltivazione non è di certo economico, visto l’aumento del costo del carburante.

Come si può fare per ridurre l’importo della bolletta dell’energia?

Ovviamente il tema relativo ai rincari della bolletta della luce e del gas riguarda un po’ tutti, ed è per questo che si sta richiedendo il diretto intervento da parte dello Stato. Questo ha recentemente concesso delle sovvenzioni per i cittadini più indigenti, mentre le aziende puntano all’adozione di tecnologie ottimizzate che riescano a favorire la produzione.

Ovviamente è doveroso intervenire per raggiungere degli obiettivi che possano portare un po’ di stabilità in questo settore. Secondo Ettore Prandini, il Presidente della Coldiretti, in questo momento bisogna intervenire per limitare i costi della produzione e trovare delle alternative che possano far scendere l’importo della bolletta, come ad esempio le risorse energetiche rinnovabili.

Qual è il vostro pensiero in merito alla grande crisi che l’inflazione sta causando in tutti i settori della vita quotidiana? Secondo voi il Governo deve intervenire promuovendo politiche di supporto più intense e precise? A voi i commenti!