• Gio. Ott 6th, 2022

Sciopero Generale, Italia Bloccata: Festa Della Donna a Rischio!

Durante l’intera giornata dedicata alla festa della donna, qualcos’altro accadrà, qualcosa di forte, che vuol essere anch’esso un inno al cambiamento, capace di modificare le abitudini degli Italiani. Ecco cosa succederà per tutta questa giornata durante la quale tutta Italia si fermerà!

 

Durante tutta la giornata dell’8 marzo, un’associazione che combatte la violenza sulle donne, ha scelto di dar voce ad un altro problema che ultimamente ha creato molti malumori e proteste. Un chiaro segnale che non può non essere ascoltato da chi può fare la differenza. Come quelle donne che unite diedero voce ai loro bisogni legittimi.

Per 24 ore è stato indetto uno sciopero generale che riguarderà tutta Italia. Questo blocco riguarderà tutti i settori sia pubblici che privati. A questa protesta se ne aggiunge un’altra: quella contro la guerra in Ucraina.

Lo sciopero è stato indetto dall’associazione “non una di meno” e dalla confederazione unitaria di base.

I motivi alla base dello sciopero sono i seguenti: tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici sul posto di lavoro, rinnovare la moratoria sui licenziamenti, salvaguardare i diritti nel lavoro agile, il welfare pubblico e universale, pensionamento a 60 anni d’età, salari e carriere senza discriminazione e la precarietà lavorativa e sociale.

A fronte di ciò cosa capiterà al settore del trasporto pubblico?

Dalla mezzanotte alle ore 21.00 di Martedì 8 Marzo sciopererà il personale di Trenitalia. Ferrovie dello stato ha fatto sapere che i treni a lunga percorrenza non subiranno cambiamenti d’orario. Diverso invece per quanto riguarda i treni regionali. Questi ultimi osserveranno l’orario previsto in caso di sciopero ovvero dalle 6.00 alle 8.00 e dalle 18.00 alle 21.00.

Trenord si fermerà dalla mezzanotte alle 21.00, i servizi regionali, suburbano, Aeroportuale e a lunga percorrenza potranno subire variazioni. Le metropolitane a Milano saranno garantite per tutto il giorno. Bus, tram e filobus potrebbero invece non essere garantiti dalle 8.45 alle 15.00 e dopo le 18.00.

Il servizio Atac a Roma sarà garantito esclusivamente durante la fascia di legge, ciò vuol dire da inizio del servizio diurno alle 8.30 e dalle 17.00 alle 20.00.

Tutto questo nella giornata nella quale ricorre una festa importante per tutte le donne, una giornata dedicata interamente a loro che con tanta fatica e in tanti anni,  si sono conquistate un posto di riguardo in campo politico, economico e sociale.

Ma quando e come nasce questa festa?

La festa delle donne nasce intorno ai primi del 900 e nello specifico nel 1908. Si racconta infatti che l’8 Marzo di quell’anno molte operaie, dipendenti della fabbrica Cotton di New York, morirono in un incendio divampato proprio all’interno dell’azienda. Quel giorno le operaie non stavano lavorando bensì scioperando per ottenere migliori condizioni di lavoro e salari più adeguati.

In sostanza si tratta quindi di scioperi per una buona causa che devono essere ascoltati.

Che ne pensate? Reputate giusto questo sciopero generale? Condividete le motivazioni? A voi i commenti!