• Mer. Lug 24th, 2024

Coppia Aggredita Di Sorpresa: Sconvolgente Svolta Nelle Indagini!

Una coppia è stata aggredita di sorpresa da un uomo: il motivo che l’ha portato a compiere questa azione è da non credere. Ecco che cosa è accaduto!

 

I carabinieri di Genova hanno individuato il sospettato dell’aggressione a colpi di mannaia di una coppia di 60enni. Si tratta di un uomo di 25 anni, ex fidanzato della figlia delle vittime. Il giovane era irreperibile e si nascondeva in un’area boschiva vicino a Santo Stefano d’Aveto.

La procura ha disposto il fermo basandosi su gravi indizi raccolti dai carabinieri. La coppia aggredita, Angelo Imporzani e Karin Dupres, è stata attaccata nella loro abitazione a Celesia, San Colombano Certenoli, e ora è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale San Martino di Genova. I coniugi hanno subito ferite al capo e agli arti superiori e il loro cane è stato ucciso durante l’agguato.

L’auto utilizzata per la fuga è stata trovata vicino all’abitazione, e gli investigatori hanno rapidamente scartato l’ipotesi di una rapina, concentrandosi invece su un’aggressione premeditata. Il fascicolo aperto dalla Procura di Genova per duplice tentato omicidio ha permesso di eseguire accertamenti sulla roncola trovata e sulle impronte lasciate sulla scena del crimine. I figli della coppia, Daniel e Giulia, sono stati ascoltati dagli inquirenti.

Il fermo del giovane per tentato omicidio aggravato è avvenuto dopo che i carabinieri hanno circondato il rifugio dove si nascondeva. Interrogato in procura, è stato poi trasferito al carcere di Marassi. Secondo le prime informazioni, l’uomo non accettava la fine della relazione e aveva inviato messaggi minacciosi alla ragazza, riguardanti la madre e il cane.

Venerdì scorso, l’uomo ha lasciato la sua abitazione in affitto e ha smesso di usare il proprio telefono. Forse il giorno seguente, si è introdotto in una casa disabitata vicino all’abitazione dei genitori della sua ex per osservare la loro routine. La domenica sera, intorno alle 22, si è arrampicato sulla parete esterna della casa fino alla terrazza dove Karin Dupres stava chiudendo le imposte. L’ha colpita con la roncola al viso e alla testa, facendo urlare la donna che ha chiamato il marito in aiuto. Entrato nella camera da letto, ha ucciso il cane e poi ha aggredito con veemenza il marito della donna nel bagno.

Dopo l’aggressione, è fuggito con l’auto dei coniugi ma, uscito di strada dopo poche curve, è scappato a piedi nel bosco. Una segnalazione ha indicato che il giovane si era diretto verso un rifugio a circa due ore a piedi da Santo Stefano d’Aveto, permettendo ai carabinieri di raggiungere e arrestare l’aggressore.

Cosa ne pensate? A voi i commenti!