• Dom. Set 25th, 2022

Ryanair, Passeggeri In Rivolta: Intervengono I Carabinieri!

Molte persone avrebbero pensato di trascorrere una Pasquetta diversa, ma così non è stato. Moltissimi passeggeri si sono davvero arrabbiati con la compagnia aerea, Ryanair. Per quale motivo sono intervenuti i Carabinieri?

Ryanair: un ritardo di cinque ore apparentemente ingiustificato

La Pasquetta è un’ottima occasione per fare una grigliata in compagnia degli amici e dei parenti più cari. In molti attendono questa data per ritagliarsi dei momenti di gradevole relax o per staccare la spina dalle preoccupazioni della vita quotidiana.

Purtroppo, non per tutti il Lunedì dell’Angelo è stato motivo di tranquillità. 160 passeggeri del volo Roma Fiumicino-Comiso, organizzato dalla compagnia aerea Ryanair, si sono ritrovati in un limbo di cinque ore prima di procedere all’imbarco.

Le persone che avrebbero dovuto recarsi in Sicilia hanno effettuato tutti i controlli per potersi imbarcare sull’aereo ma, senza alcun motivo, si sono ritrovate a dover attendere più di cinque ore.

Nonostante le insistenti richieste effettuate alla compagnia aerea e i diversi interrogativi subentrati con il trascorrere delle ore, i passeggeri non hanno avuto nessuna risposta.

A questo punto si sono accordati e hanno chiamato i carabinieri, in modo da ottenere delle risposte più precise.

Dopo pochi minuti le forze armate sono arrivate sul posto e hanno cominciato a chiedere le dovute informazioni agli organizzatori del volo.

Questi hanno subito contattato la compagnia aerea per ottenere dei chiarimenti in merito, ma le cause di questo ritardo sono ancora oggi sconosciute.

Quel che è certo è che il volo sarebbe dovuto partire alle 12:40, mentre la partenza effettiva si è verificata alle 18 e 05 dall’aeroporto di Fiumicino.

La Pasquetta quindi, è stata rovinata a moltissime persone, che sono potute arrivare a destinazione solamente alle 20:35.

Ritardo di cinque ore: i passeggeri chiedono un rimborso alla compagnia aerea Ryanair

Non è la prima volta che un ritardo del genere si manifesta a carico di un volo della compagnia aerea Ryanair.

Tempo fa si era verificata la stessa situazione per quanto riguarda la tratta Catania-Bologna, dove il ritardo finale si era definito in 5 ore e 15 minuti.

Secondo le dichiarazioni di ItaliaRimborso, esiste la possibilità di accedere ad una sorta di risarcimento che permette di ottenere una richiesta di compensazione.

In questo caso, l’importo potrebbe aggirarsi intorno ai 250 € a passeggero. Per avviare tale pratica bisogna recarsi sulla piattaforma di ItaliaRimborso e compilare tutti i moduli relativi alla procedura di compensazione pecuniaria.

In altri casi, invece, è possibile ottenere la cancellazione del volo senza dover effettuare un nuovo biglietto per un cambio di tratta o di orario. Le soluzioni sono davvero molte in seguito al sopraggiungere di questo imprevisto, anche se non sempre sono sufficienti per risolvere un disagio.

I passeggeri del volo Ryanair Roma-Fiumicino Comiso quindinon hanno potuto trascorrere la Pasquetta come preventivato. Quello che ha infastidito di più però, è stata la totale mancanza di interesse mostrata dalla compagnia aerea.

Vi è mai capitata una situazione simile? Hanno fatto bene i passeggeri a rivolgersi alle autorità locali per ottenere delle risposte in merito a questo grande ritardo?