• Lun. Mag 20th, 2024

Maxi Blitz Della Guardia Di Finanza: Sequestrati Un Milione Di Euro!

Un enorme operazione di blitz è stata fatta da Guardia di Finanza e Carabinieri, i quali sono riusciti a sequestrare un milione di euro. Ecco che cosa è accaduto!

 

La Guardia di Finanza di Napoli ha condotto un’importante operazione contro la criminalità organizzata, coordinata dal procuratore Nicola Gratteri, che ha portato al sequestro preventivo di beni per un valore di circa 1 milione di euro. L’azione giudiziaria ha colpito quattro uomini accusati di appartenere a un’organizzazione criminale dedita alla falsificazione e alla spendita di banconote contraffatte, coinvolta in attività illecite dal 2004 al 2022.

Le indagini patrimoniali hanno rivelato significative discrepanze tra i beni detenuti dagli indagati e le loro dichiarazioni di reddito, indicando un’accumulazione illecita di patrimonio. Tra i beni sequestrati figurano tre abitazioni, due magazzini a Napoli, rapporti bancari e un immobile nel quartiere Pendino, considerato la base operativa del gruppo. Questo luogo veniva utilizzato per la produzione e la distribuzione delle banconote false, che hanno raggiunto diversi paesi europei, causando ingenti danni economici.

Parallelamente, un’operazione dei Carabinieri ha messo in luce la qualità elevata delle banconote false prodotte dal cosiddetto “Napoli Group”, tanto che in una circostanza i falsari sono stati ingannati dal proprio prodotto. Queste banconote, vendute principalmente da un locale nel centro di Napoli, hanno contribuito alle finanze del clan camorristico Mazzarella, risultando in 62 arresti. Le indagini, che hanno evidenziato l’uso del metodo mafioso nell’attività criminale, hanno svelato una rete capace di produrre banconote da 20, 50 e 100 euro di alta qualità, diffuse in tutta Europa e vendute al 10% del loro valore nominale.

La Guardia di Finanza e i Carabinieri hanno così inflitto un duro colpo alla criminalità organizzata, interrompendo un’importante fonte di finanziamento per le attività mafiose e sottolineando l’importanza della cooperazione tra le diverse forze dell’ordine nella lotta contro la falsificazione di denaro.

Cosa ne pensate? A voi i commenti!