• Sab. Set 24th, 2022

Alessandro Orsini Difende Putin: I Poteri Alti Lo Boicottano!

Alessandro Orsini è stato spesso al centro della scena a seguito della sua posizione a favore di Putin. A quanto pare però, il professore non comparirà più sulle scene in quanto il suo contratto non è stato rinnovato. Per quale motivo è stata presa questa decisione? Scopriamolo insieme!

La carriera di Alessandro Orsini

Alessandro Orsini é noto per essere il fondatore della Luiss (Un osservatorio di sicurezza internazionale) e di Sicurezza Internazionale, un giornale molto famoso.

L’uomo è inoltre professore presso la facoltà di Scienze Politiche della Luiss, dove cerca di spiegare le dinamiche che portano all’esecuzione di atti di terrorismo ricercandone le cause nella sociologia.

Negli ultimi tempi l’uomo è stato al centro della scena mediatica a seguito delle sue dichiarazioni relative al conflitto bellico fra Russia e Ucraina. A causa di alcune sue dichiarazioni è stato descritto come un sostenitore di Vladimir Putin. Per questo motivo la sua presenza é spesso richiesta in moltissime trasmissioni televisive come Carta bianca e Piazza pulita.

Il professore ha suscitato non poche polemiche nel corso dei suoi interventi ed è per questo che la Rai avrebbe deciso di non rinnovare il suo contratto.

Orsini viene licenziato: l’uomo perde il suo lavoro

In questo caso la frase “oltre al danno anche la beffa”calza a pennello. Questo perché Alessandro Orsini avrebbe perso anche il suo ruolo di direttore presso l’Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale della Luiss. 

Secondo quanto rivelato da Il Corriere della Sera, il contratto dell’uomo sarebbe scaduto da mesi, ma non è stato mai rinnovato. Sembra che anche i canali social dell’Osservatorio risultino essere inattivi da parecchi giorni.

Orsini ha quindi deciso di pubblicare il suo pensiero su Facebook, dichiarando di provare compassione verso chi invece lo odia. Questo perché, nelle ultime ore,  l’uomo ha ricevuto moltissime critiche in seguito alle sue ideologie rispetto alla guerra.

Il professore ha inoltre deciso di esprimere il suo dissenso anche nei confronti de Il Corriere della Sera, sostenendo come l’Italia non sia un paese all’avanguardia ma molto arretrato.
Ha poi aggiunto che gli italiani sono all’oscuro di moltissime cose poiché le informazioni importanti vengono trasmesse solo a pochissime persone. Questo è il motivo per cui, molte volte, lui finisce per essere criticato e additato come ignorante in seguito alle sue prese di posizione.

Perché Alessandro Orsini viene spesso criticato?

Come detto prima, Orsini è stato spesso criticato per la sua presa di posizione nei confronti della guerra.
L’esperto é più volte finito al centro della scena per le sue dichiarazioni poco comuni. Secondo Orsini, per esempio, Hitler non aveva alcuna intenzione di provocare una guerra mondiale, ma si è trattato di una conseguenza che nemmeno lui aveva preventivato.

Tutto questo ha scatenato sdegno da parte dei telespettatori, ma il professore ha dichiarato che, ancora una volta, le sue frasi sono state mal interpretate. Orsini ha testimoniato che non intende non riconoscere le responsabilità di Hitler ma solo far capire al mondo che, molte volte, le cose sfuggono di mano rispetto a quanto preventivato in origine.

Quali saranno le sorti per Alessandro Orsini? L’uomo riuscirà a riconquistare il suo vecchio incarico o le sue affermazioni sono ingiustificabili? Fateci sapere la vostra opinione nei commenti!