• Dom. Set 25th, 2022

Zecca Gigante In Italia: Ecco In Che Regione Si Trova!

In Italia è scattato l’allarme per la presenza di una nuova specie di zecca, estremamente più grande rispetto agli insetti che siamo soliti conoscere. Ecco che cosa sta succedendo nelle ultime ore.

 

La zecca gigante arriva in Italia: allarme su tutto il territorio

Sempre più persone hanno dichiarato di essersi imbattute in una nuova specie di zecca gigante che, a quanto pare, è stata rinvenuta nei pressi del territorio lombardo.

Questo parassita infesta tutto il Nord Italia e sicuramente il suo sviluppo è legato alla pandemia, in quanto la natura ha avuto modo di crescere e ampliarsi sempre più. Purtroppo, se da un lato il nostro pianeta ha potuto tirare un sospiro di sollievo, ora è l’uomo a doverne fare le spese, soprattutto in un periodo in cui le temperature hanno raggiunto dei picchi inimmaginabili.

Negli ultimi giorni è stata evidenziata dagli esperti la presenza di un tipo di zecca davvero molto pericolosa per l’uomo.

La pericolosità delle zecche giganti

Quando si parla di zecche, si fa riferimento a dei piccoli parassiti che si attaccano alla cute dell’uomo o degli animali, nutrendosi con il loro sangue.

Queste sono inoltre molto pericolose da debellare, in quanto sono solite infilare la loro testa dentro la carne del soggetto colpito. Per non parlare poi delle numerose malattie che questo insetto è in grado di diffondere, come ad esempio il Morbo di Lyme, che in alcuni casi può essere perfino letale.

Se questo succedeva con delle semplici zecche di campagna, non è difficile pensare cosa potrebbe accadere quando le zecche in questione appaiono più grandi del previsto. La specie rinvenuta nei pressi del Lario è stata identificata come l’Hyalomma Marginatum e, solitamente, si tratta di un parassita molto diffuso in Africa.

A quanto pare però, il clima rovente degli ultimi giorni ha favorito lo sviluppo di quelle condizioni che consentono la vita dell’insetto anche nella Pianura Padana.

Rispetto alla classica zecca tradizionale, questa può essere 10 volte più grande: è quindi facilmente intuibile il fatto che possa succhiare molto più sangue. Ovviamente il parassita attacca i mammiferi, motivo per cui anche l’uomo rientra fra le prede dell’insetto.

È quindi molto importante evitare di frequentare le zone in cui l’erba sia troppo alta e, soprattutto, indossare stivali e vestiti lunghi nel caso in cui certe aree siano impossibili da evitare.

A quanto pare però, quella delle zecche non è l’unica emergenza ad interessare l’Italia, in quanto anche blatte e scarafaggi hanno invaso diverse zone della penisola, causando molto disagio all’uomo.

Forse la natura si sta riprendendo ciò che l’uomo è riuscito a toglierle in tanti anni, anche se tutto questo avrà delle conseguenze inimmaginabili.

Eravate a conoscenza di una specie di zecca così grossa da essere particolarmente pericolosa per gli animali e per l’uomo? A voi i commenti!