• Gio. Dic 8th, 2022

Scontro Salvini-Santori: Querela In Arrivo!

La politica italiana verte attualmente in una profonda crisi. Gli italiani non sanno più a cosa e a chi credere. Nelle ultime ore vi è stato un forte litigio tra Salvini e Sartori. Ecco le cause!

 

Le parole di Mattia Santori sul tema della cannabis

Mattia Santori, il leader del gruppo delle Sardine, ha da poco dichiarato al mondo di aver coltivato tre piantine di cannabis. L’uomo ha giustificato il suo comportamento dichiarando che bisogna tutelare tutte quelle persone che consumano e coltivano la cannabis in maniera responsabile. Lo stesso non vale per chi, invece, incentiva lo spaccio di droga e il ruolo dei narcotrafficanti.

Santori ha quindi attaccato Salvini, dicendo di aver portato a termine questo progetto proprio per attuare una sorta di sfida nei confronti di chi non tutela i piccoli consumatori. A suo dire, tali persone hanno come fine solamente quello di incentivare la criminalità organizzata.

Mattia Santori ha dichiarato di aver raccolto i frutti del suo lavoro proprio qualche giorno fa, raccontando di come tre piantine di cannabis riescano a soddisfare il fabbisogno di una persona per un anno intero.

L’uomo ha poi parlato dell’impegno con il quale si è dedicato alla coltivazione e di tutte le spese sostenute affinché ogni fase del progetto andasse per il verso giusto. Il politico ha poi fatto notare come tutto questo potrebbe fare la differenza per un giovane imprenditore, causando un ammanco di diverse centinaia di euro nelle casse della criminalità organizzata.

Mattia Santori reagisce alle critiche: “Denunciatemi pure”

Il leader delle Sardine ha quindi deciso di portare a termine questo incarico senza batter ciglio, dichiarandosi estremamente fiero dei risultati raggiunti.

A testimonianza di questo, non si è fatto alcun problema nell’ammettere quanto accaduto, pubblicando diversi post sui social. In questi ha chiesto al pubblico di denunciarlo.

Santori ha infatti spiegato come un’ipotetica denuncia potrebbe paragonare il suo ruolo a quello di un narcotrafficante piuttosto pericoloso.

È stato proprio a questo punto che Santori ha deciso di prendersela con Salvini, dichiarando come il leader della Lega e la Destra continuino a dare il loro appoggio ai narcotrafficanti.

Il ragazzo ha dichiarato che proibire la coltivazione della cannabis non fa altro che far aumentare il tasso di criminalità.

Salvini decide di querelare Santori

Ovviamente un’affermazione di questo livello non poteva che attirare l’attenzione di Matteo Salvini, il quale ha deciso di controbattere alle accuse querelando Mattia Santori.

Secondo il rappresentante della Lega, non avverrà mai la possibilità di legalizzare la droga, ed è proprio per questo motivo che l’uomo avrebbe deciso di procedere per vie legali.

Il politico ha infatti dichiarato che con la querela andrà a sostenere moltissime associazioni, il cui scopo è quello di salvare tutte le persone che nella loro vita hanno avuto problemi di tossicodipendenza. La droga è quindi un male da combattere sotto i diversi punti di vista, ed è per questo motivo che lui non supporterà mai una simile proposta.

Secondo voi ha ragione Mattia Santori oppure l’intervento di Matteo Salvini ha come fine quello di tutelare la salute pubblica? A voi i commenti!