• Mar. Set 27th, 2022

Reddito Di Cittadinanza A Rischio: E’ Giusto Abolirlo?

Da diverso tempo il reddito di cittadinanza rientra nella mira delle varie fazioni politiche. Alcuni partiti hanno appoggiato l’esistenza di questa risorsa economica, mentre per altri si tratta di una condizione che facilita la disoccupazione e lo sperpero di denaro. Ecco gli ultimi approfondimenti in merito.

Che cos’è il reddito di cittadinanza?

Quando si parla di reddito di cittadinanza si fa riferimento ad una sovvenzione che lo Stato offre a tutti coloro che hanno perso il lavoro e non riescono a trovare una nuova occupazione. Questa riforma è stata introdotta nel 2019 da parte del Movimento Cinque Stelle.

L’obiettivo del partito è quello di arginare ogni forma di povertà, supportando le famiglie più povere laddove queste non riescano a trovare una valida fonte di reddito. Diverse volte questo tipo di provvedimento è stato al centro della scena.

Se per alcuni questo può configurarsi come un mezzo utile a sostenere le famiglie indigenti, per altri si tratta di un metodo che autorizza i cittadini a non lavorare, favorendo così la disoccupazione.

Sovvenzioni simili sono presenti in moltissimi Paesi europei ed è per questo che anche l’Italia ha voluto proporre un’alternativa per adeguarsi alle altre Nazioni. Sembrerebbe però, che molti partiti siano riusciti nel loro intento, ovvero quello di abolire la diffusione del reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza: verrà eliminata questa forma di sussidio destinata agli italiani?

Da qualche giorno le diatribe si sono fatte più fitte, poiché una grande fetta della politica italiana è intenzionata ad abolire definitivamente il reddito di cittadinanza.

Fin dall’inizio, uno dei sostenitori di questa decisione è stato Matteo Renzi che, con il suo partito Italia Viva, ha iniziato a raccogliere diverse firme al fine di indire un referendum abrogativo nei confronti del reddito di cittadinanza.

Anche Forza Italia ha manifestato il suo disappunto in merito al mantenimento di questa convenzione. Secondo alcuni partiti di destra infatti, il reddito di cittadinanza andrebbe eliminato già nelle prossime settimane, data che andrebbe a coincidere con l’inizio dell’estate.

Berlusconi si è rivelato favorevole al mantenimento di questo tipo di sussidio, mentre la senatrice Licia Ronzulli ha dichiarato che questo sistema non fa altro che uccidere l’economia italiana. Per la Lega di Matteo Salvini invece, è necessario apportare alcune modifiche affinché questo strumento possa comportare vantaggi per l’individuo.

Anche Giorgia Meloni e Giuseppe Conte hanno voluto esprimere la propria opinione personale sulla questione. La donna ha dichiarato che il reddito di cittadinanza va abolito nell’immediato, mentre l’ex Presidente del Consiglio continua  a pensare che debba essere mantenuto.

Sicuramente la questione è molto più delicata di quello che può sembra e serviranno diverse riunioni per capire in che modo agire e cosa fare di questo sistema così altamente discusso.

Ovviamente, questo oggetto della discordia non potrà trovare una soluzione semplice dopo tanti anni di fraintendimenti e discussioni fra le diverse fazioni politiche. Probabilmente nei prossimi giorni verranno fornite nuove linee guida sull’argomento.

Siete favorevoli all’abrogazione del reddito di cittadinanza o pensate che si tratti di una sovvenzione economica che per molti italiani può essere fondamentale? A voi i commenti!