• Mer. Feb 21st, 2024

Fine Del Mercato Tutelato, Bollette Luce E Gas: Cosa Sono Le Tutele Graduali!

Con la fine del mercato tutelato, gli utenti in regime di maggior tutela dovranno scegliere tra due opzioni. Ecco quali.

 

Fine del mercato tutelato: bollette luce e gas, cosa succederà?

Il passaggio al mercato libero dell’energia avverrà da gennaio 2024 per il gas e da aprile 2024 per l’elettricità.

Gli utenti che sono ancora in regime di maggior tutela potranno scegliere tra due opzioni: non fare nulla o scegliere un fornitore sul mercato. Nel primo caso, non saranno, di certo, lasciati senza fornitura.

Sono esclusi dal passaggio al mercato libero gli over 75, i disabili, chi versa in condizioni di svantaggio economico e le utenze attive in abitazioni in stato di emergenza per eventi calamitosi.

Riguardo al gas, le famiglie in maggior tutela che non sceglieranno un contratto sul mercato libero continueranno ad essere servite dal fornitore attuale. Il prezzo lo deciderà il fornitore stesso ad un patto. Dovrà fare un’offerta simile a quelle Placet, ovvero il Prezzo libero a condizioni equiparate di tutela. Queste offerte, da una parte, sono caratterizzate da condizioni economiche stabilite dai fornitori. Dall’altra, la struttura di prezzo e le condizioni contrattuali vengono definite da Arera.

Condizioni economiche per il gas: il chiarimento di Arera

L’Authority ha fornito una spiegazione dettagliata.

Le condizioni economiche prevedono una copertura dei costi di approvvigionamento del gas naturale. Questa componente equivale a quella utilizzata per le offerte Placet di gas naturale. Il prezzo varia in base alla media mensile del prezzo giornaliero al PSV (day ahead).

E’ prevista, poi, una componente in quota energia che comprende approvvigionamento e commercializzazione al dettaglio, già stabilita dal servizio di tutela attuale.

Infine, c’è una componente in quota fissa, espressa in un tot di euro all’anno, che viene liberamente fissata dal fornitore e monitorata da Arera.

Bollette luce: il nuovo servizio a tutele graduali

Il fornitore dell’elettricità cambierà automaticamente. A partire da aprile 2024, i consumatori verranno trasferiti ad un nuovo servizio a ‘tutele graduali’.

Le relative condizioni economiche e contrattuali saranno stabilite anche sulla base dell’esito delle gare. Il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, ha annunciato che il 10 gennaio 2024 ci saranno le gare.

A queste gare parteciperanno 19 operatori impegnati a spartirsi le 26 aree territoriali d’Italia. Il prezzo risulterà unico su tutto il territorio nazionale.

Considerando i risultati di aste simili svolte per micro-imprese e pmi, Il Sole 24 Ore ha ricordato che il prezzo di aggiudicazione è risultato più basso del prezzo a tutela di partenza.

In base alle gare per il servizio a tutele graduali, si potrà confrontare il prezzo dei vincitori con le varie offerte sul mercato libero. In questo modo, si valuterà se restare nel nuovo regime conviene o meno. Il nuovo regime durerà 3 anni.

Che ne pensate del mercato libero? A voi i commenti!