• Dom. Set 25th, 2022

Canone Rai: Ecco Chi Non Deve Pagarlo!

Il canone rai è una di quelle tasse che gli italiani non digeriscono soprattutto dopo la nascita della televisione pubblica. Ma esistono delle novità. Alcuni possono anche non pagarlo. Vediamo chi può farlo e perchè!

 

Il Canone Rai: una certezza italiana

Il Canone Rai è una tassa che è stata emessa dallo Stato a partire dal secolo scorso, a pochi anni dall’invenzione della televisione.

Una volta possedere un elettrodomestico di questo tipo era un vero e proprio lusso, poiché si trattava di una risorsa in più per conoscere quanto accadeva nel mondo. Oggi la tv rimane un punto di riferimento per molte generazioni anche se, con l’avvento di Internet, ha perso molto potere rispetto al passato.

Partendo dal presupposto che possedere una tv in passato era visto come un privilegio, è proprio questo il motivo per cui lo Stato ha deciso di imporre sull’elettrodomestico una tassa nota come Canone Rai.

Questo può essere descritto come un’imposta annuale che deve essere versata laddove si sia in possesso di una televisione. Purtroppo il pagamento viene richiesto anche a chi non ama guardare i canali appartenenti alla Rai, poiché si tratta di una tassa che tutti coloro che possiedono un televisore devono pagare.

È proprio grazie al pagamento di questa imposta che si va a sovvenzionare un servizio pubblico, corrispondendo allo Stato una cifra compresa fra i 90 e 100 € annuali.

Quanti anni bisogna avere per non pagare il Canone Rai?

Secondo quanto emerso dalle ultime dichiarazioni, non tutti sono obbligati a pagare il Canone Rai, in quanto esistono alcune eccezioni.

Queste andrebbero a riguardare l’età del soggetto, il quale può fare a meno di pagare questa tassa se ha compiuto almeno 75 anni di età. Allo stesso tempo, questo deve essere in possesso di un reddito che non vada a superare gli 8.000 € all’anno.

Nel caso in cui si sia in possesso di questi determinati requisiti, basterà scaricare l’apposito modello, compilarlo e inviarlo insieme alla fotocopia della carta d’identità all’Agenzia delle Entrate.
In questo modo si avrà diritto all’esenzione sul pagamento del Canone Rai, anche se la modulistica dovrà essere verificata insieme a tutte le procedure del caso.

Al momento, solo le persone con queste caratteristiche possono evitare di pagare questa tassa fastidiosa e inopportuna, mentre per tutti gli altri continuerà a rimanere un obbligo. Qualche tempo fa inoltre, lo Stato ha pensato di unire il pagamento del Canone Rai alla bolletta dell’energia elettrica.

Questo perché molti utenti si rifiutavano di pagare la tassa statale, mentre non avrebbero in alcun modo potuto evitare il pagamento della bolletta.

Secondo voi è giusto pagare una tassa per qualcosa di cui non si beneficia oppure ogni persona dovrebbe essere libera di pagare in relazione ai programmi e ai canali che segue? A voi i commenti!