• Sab. Ott 1st, 2022

Bonus Affitto Per Gli Italiani: Come Richiederlo!

Buone notizie per tutti coloro che vivono in affitto. Lo Stato italiano ha infatti stanziato una nuova misura, definita come Bonus affitto 2022, la quale è stata confermata e permetterà di beneficiare di alcuni privilegi.

 

Bonus affitto 2022: agevolazione confermata

Molte persone non possiedono una casa di proprietà oppure hanno deciso di trascorrere la loro vita in affitto.

Vivere in affitto prevede il pagamento di una certa quota di denaro ogni mese che, in molti casi, può arrivare a toccare cifre piuttosto consistenti. Questo non è sicuramente il massimo in un periodo delicato come quello che stiamo vivendo.

Molti italiani hanno infatti perso il loro posto di lavoro a causa della crisi e la guerra scaturita fra Ucraina e Russia non ha sicuramente giovato alla questione. I prezzi del carburante e dei generi alimentari sono lievitati alle stelle ed ecco che lo Stato ha quindi deciso di promuovere un’agevolazione per chi vive in affitto.

Lo Stato ha deciso che le persone che vivono in affitto, a prescindere dal loro contratto di locazione, potranno presentare la domanda per il Bonus affitto 2022.

Basterà infatti recarsi al Comune per scoprire le norme previste dal bando e verificare di essere in possesso dei requisiti per beneficiare di questa agevolazione.

Quali sono i requisiti per accedere al Bonus affitto 2022?

Per poter accedere al Bonus affitto 2022 è necessario essere in possesso di alcuni requisiti, i quali daranno l’accesso diretto a tale sovvenzione.

In primo luogo bisogna risiedere presso il Comune che pubblicherà il bando e abitare presso la casa che concorrerà ad ottenere il bonus. Bisogna poi essere in possesso della cittadinanza italiana o appartenere a un paese membro dell’Unione Europea. Il bonus può essere concesso anche a chi è in possesso di un regolare permesso di soggiorno.

In ultimo, ma non meno importante, la persona che richiede la sovvenzione dovrà essere la stessa indicata come titolare del contratto di locazione.

Questi sono i requisiti base, anche se dovranno essere valutate ulteriori condizioni. Per usufruire di questo trattamento di favore bisognerà aver pagato regolarmente tutti i canoni mensili precedenti, non essere proprietari di altri immobili, non vivere in ambienti convenzionati con lo Stato e non ricevere trattamenti o agevolazioni.

Verrà inoltre fatto un calcolo sull’Isee dal Comune di appartenenza, il quale stabilirà se il richiedente potrà attingere al bonus previsto dallo Stato.

Che cosa prevede il Bonus affitto 2022?

Dopo aver esaminato tutti questi fattori, verranno effettuati dei calcoli che porteranno allo stanziamento di una cifra che il soggetto riceverà per pagare il proprio canone d’affitto.

Laddove il reddito Isee risulti essere inferiore ai 16.000 € annuali, si riceverà una somma di circa 495 €, mentre nel caso in cui l’Isee sia superiore la cifra sarà di circa 250 €.

Dopo aver effettuato gli appositi controlli, sarà necessario presentare la richiesta online e consultare la graduatoria stilata dal proprio comune al fine di poter usufruire di questa favolosa riforma.

E voi pensate di attingere al nuovo bonus previsto dallo Stato per tutti coloro che vivono in affitto? Secondo il vostro parere si tratta di un aiuto concreto per le famiglie italiane che faticano ad arrivare alla fine del mese? A voi i commenti!