• Mar. Set 27th, 2022

Balsamo Pericoloso: Quello Da Evitare!

In commercio esistono decine e decine di balsami formulati appositamente per le caratteristiche dei capelli, ma non tutti questi riescono a garantire i risultati promessi. Purtroppo alcuni causano danni inestimabili. Ecco che cosa abbiamo scoperto.

 

Individuato balsamo pericoloso: ecco le sostanze che possono danneggiare il capello

Quando ci si prende cura dei propri capelli è doveroso applicare i prodotti che meglio rispettano le caratteristiche della nostra cute. Esistono capelli colorati, fini, grassi, secchi e per ognuno di questi una tipologia di shampoo e balsamo da applicare.

Se lo shampoo ha il compito di pulire a fondo i capelli,  il balsamo consente di rendere più morbida la capigliatura e donarle un aspetto lucido e sano, privo di nodi. Negli ultimi tempi sono stati condotti dei test che hanno rivelato la presenza di sostanze tossiche all’interno di alcuni balsami.

Ovviamente non è credibile prendere le pubblicità per oro colato ma, in alcuni casi, queste parlano di effetti e risultati completamente diversi da quanto è possibile ottenere nella realtà.

Oko test, una rivista tedesca, ha deciso di condurre uno studio mirato sulle più grandi marche di balsamo presenti in commercio. Molti prodotti in vendita, come nella maggior parte dei Paesi europei, hanno presentato delle sostanze che, oltre ad essere pericolose per l’individuo, arrecano profondi danni anche all’ambiente.

Tra queste rientrano muschio artificiale, profumo sintetico, parabeni e siliconi. Solitamente la loro presenza è annoverata nell’etichetta del prodotto, anche se tendiamo a sottovalutare questo elemento al momento dell’acquisto.

Alla scoperta del Lilial: ecco che cosa provoca questo componente

Tra i diversi elementi che potrebbero risultare pericolosi per l’uomo, uno ha sicuramente attirato l’attenzione dei ricercatori. Questo si chiama Lilial anche se, in termini scientifici, viene indicato come butylohenyl methylpropiinal.

Si tratta di un profumo sintetico che viene utilizzato per dare un’aroma gradevole al prodotto. Questo ingrediente andrebbe a comportare gravi danni nella fertilità dell’uomo, ma anche per tutte le specie che abitano le riserve acquatiche.

Questo perché le sue caratteristiche andrebbero ad alterare il sistema endocrino degli esseri viventi, favorendo il sopraggiungere di rischi apparentemente non collegati al prodotto.

Il Lilial è quindi un ingrediente che è possibile trovare in moltissime marche di balsami fra cui Nivea, Fructis, Cien e molti altri ancora.

Quali sono gli effetti delle sostanze dannose sull’uomo e sull’ambiente?

Oltre al Lilial, anche i polimeri, i siliconi e i parabeni hanno un effetto negativo sull’uomo e sull’ambiente. Parliamo di elementi che, in teoria, dovrebbero rendere liscio e brillante il capello, ma che finiscono per danneggiarlo dopo un uso continuativo.

Questi potrebbero favorire la comparsa di allergie e la formazione di forfora nel cuoio cappelluto. Proprio per questo motivo è meglio adottare balsami di origine biologica, in quanto sfruttano la presenza di ingredienti naturali del tutto fino qui.

Come se tutto questo non bastasse, i danni si ripercuotono anche sull’ambiente, poiché l’acqua inquinata comporta la morte di moltissime specie acquatiche di origine vegetale e animale.

Eravate a conoscenza della presenza della pericolosità di certe sostanze nel balsamo per i capelli? A voi i commenti!