• Gio. Lug 25th, 2024

Emergenza Climatica, Allarme Dell’Aeronautica Militare: In Arrivo Il Ciclone Petar!

Il clima è nettamente peggiorato negli ultimi giorni. Il vento si è alzato e il mare è piuttosto agitato. Ecco l’allerta dell‘Aeronautica Militare in vista dell’arrivo del ciclone Petar.

 

Allarme Aeronautica Militare: sta arrivando il ciclone Petar!

Negli ultimi giorni il clima italiano è mutato drasticamente. Le temperature hanno subito un notevole calo e, a quanto pare, in diverse Regioni si sono verificate violente tempeste e nubifragi. Proprio per questa ragione è stato lanciato un allarme dal Servizio Aeronautico Militare che si occupa degli studi meteorologici. Questo stato di emergenza si abbatterà sulla nostra penisola nelle prossime ore e non si sa bene quando la sua intensità andrà ad affievolirsi.

Secondo gli esperti, il ciclone Petar comporterà forti venti e qualche burrasca, i quali si verificheranno soprattutto su Sicilia, Sardegna e Calabria. E’ proprio in queste zone che potrebbero verificarsi delle violente mareggiate dovute all’agitazione del mare, soprattutto lungo le coste delle due isole maggiori. Purtroppo è impossibile quantificare i danni che potrebbero derivare da episodi simili.

I cittadini sono invitati alla massima prudenza, così come si consiglia loro di consultare i siti nazionali della Protezione Civile per scoprire le ultime direttive da seguire in caso di emergenza. Ogni Regione potrà poi rivolgersi a delle pagine specifiche che si occupano di fornire le previsioni per un dato luogo. Questi nascono al fine di fornire informazioni specifiche e attendibili in ogni momento.

Quale sarà la situazione climatica dell’Italia nei prossimi giorni?

Gli ultimi giorni non sono stati dei più caldi per quanto riguarda le Regioni del Nord Italia. Nelle prossime ore però, un cambiamento si verificherà soprattutto in Piemonte, in Liguria e in parte della Lombardia. Pare infatti che i cieli saranno luminosi e sereni mentre in Valle d’Aosta e in Trentino Alto Adige il tempo sarà nuvoloso.

Decisamente peggiore la situazione di Veneto e Friuli Venezia Giulia, dove i violenti temporali e le forti mareggiate potrebbero verificarsi da un momento all’altro. Per quanto riguarda, invece, la zona del Centro Italia, il clima sarà omogeneo e parzialmente nuvoloso nel Lazio, in Toscana, in Umbria e in Abruzzo. Alcuni temporali isolati potrebbero verificarsi nella zona delle Marche. Proprio qui la temperatura potrebbe scendere fino a raggiungere i 13°C.

Un caso a parte saranno le isole maggiori e la Calabria, che vedranno l’alternanza di bellissime giornate a momenti in cui acquazzoni e tempeste prenderanno il sopravvento. Per quanto riguarda Campania, Molise, Basilicata e Puglia la situazione sarà altalenante. Qui le giornate uggiose andranno ad alternarsi con quelle soleggiate e mitigate dalla presenza del ciclone Petar.

Ancora una volta gli esperti invitano alla massima prudenza. Questo significa non uscire di casa nelle ore più calde del giorno e, soprattutto, evitare gli spostamenti laddove siano in corso degli eventi atmosferici piuttosto intensi. Si consiglia di uscire di casa solo in caso di stretta necessità e soprattutto dopo aver consultato il sito della Protezione Civile.

Eravate a conoscenza dell’arrivo del ciclone Petar, il quale interesserà la nostra penisola nei prossimi giorni? Temete che questo fenomeno climatico possa arrecare molti danni nelle Regioni bersaglio? A voi i commenti!