• Sab. Ott 1st, 2022

Pensioni 150 Euro In Più: I Requisiti per Ottenerli!

Da qualche ora sta girando la voce che l’INPS starebbe per fare un bel regalo a moltissimi cittadini italiani. Si parla infatti di un aumento di circa 150€ sulla pensione, ma solo se si è in possesso dei requisiti individuati dalla Legge.

 

Aumento della pensione: 150 € in più da parte dell’Inps

Il tema della pensione è sempre al centro delle questioni politiche poiché fa da sempre discutere cittadini e forze governative. Sicuramente in questo periodo non tutto procede per il meglio, poiché i prezzi di ogni alimento sono aumenti a dismisura e l’inflazione ha reso ogni aspetto della vita quotidiana molto più costoso.

Il bonus da 200€ ha aiutato moltissime persone ma, come tutti sappiamo, si tratta di una somma di favore che verrà concessa solamente una volta. Proprio per questo motivo l’INPS ha deciso di prendere in mano la situazione, concedendo un aumento di 150€ sulla pensione ma solo se si è in possesso di requisiti ben delineati e individuati dalla Legge.

L’aumento, per esempio, verrà concesso a tutti quelli che risultano essere titolari di prestazioni previdenziali ma, al tempo stesso, non devono ricevere aiuti dallo Stato, assegni di invalidità o altri tipi di sovvenzione. Non potranno ricevere questo bonus tutti coloro che hanno lavorato nel settore bancario oppure abbiano ricoperto posizioni importanti a livello aziendale.

A chi verrà concesso l’aumento di 150€ sulla pensione?

Ogni bonus prevede la presenza di alcuni criteri affinché possa essere concesso senza problemi. Come nella maggior parte dei casi, tra i beneficiari di questa sovvenzione rientreranno tutti coloro che percepiscono un assegno pensionistico basso.

Queste persone riceveranno un assegno contributivo il cui importo si aggirerà intorno ai 154€. Questo discorso vale quindi per coloro che ricevono la pensione di vecchiaia e che hanno versato il primo contributo dopo la Riforma Dini. In questo caso l’assegno totale dovrebbe aggirarsi intorno ai 690€.

Inclusi anche coloro che ricevono la pensione anticipata contributiva e hanno avversato almeno 42 anni e 10 mesi di contributi. Si possono avere poi delle eccezioni nel caso in cui si siano versati meno di 18 anni di contributi, non si abbia un’età inferiore ai 71 anni e si siano versati dei contributi negli ultimi 5 anni.

Come funziona l’aumento di 150€ sulla pensione?

Per ottenere l’aumento di 150€ sulla pensione mensile  bisogna percepire un assegno che non superi i 524,35€ al mese. In caso contrario, nessun beneficio verrà concesso al richiedente. Il reddito annuale, inoltre, non può superare i 10.234,83€ all’anno, mentre in caso di matrimonio il limite è fissato a 20.449,65€.

Per usufruire di questa sovvenzione è necessario presentare la propria domanda all’INPS tramite via telematica oppure visitando il sito ufficiale della Previdenza Sociale. Si può anche contattare il numero 803.164 per ottenere ulteriori delucidazioni in merito.

Eravate a conoscenza di questa nuova sovvenzione che l’INPS ha deciso di concedere a tutte quelle persone in possesso dei giusti requisiti? Pensate che un aiuto simile possa essere un supporto per i pensionati che faticano ad arrivare alla fine del mese? A voi i commenti?