• Sab. Ott 1st, 2022

Nelle ultime ore è stato promulgato un emendamento al fine di modificare le regole relative alla lotteria degli scontrini. Tutto questo ha il fine di contrastare l’evasione fiscale, grosso problema che da sempre riguarda l’Italia.

 

La lotteria degli scontrini: le nuove disposizioni

Poche ore fa la Commissione Affari Costituzionali e il Senato hanno optato per un emendamento che è andato a modificare le regole relative alla lotteria degli scontrini.

Per partecipare a questa iniziativa bisognerà portare a termine un pagamento di tipo elettronico, al fine di ricevere un codice individuato e riconosciuto dallo Stato.

Questo nuovo meccanismo sembra essere molto simile a quello del gratta e vinci, in quanto anche in questo caso sarà possibile scoprire nell’immediato se la vincita è avvenuta oppure no.

Il cambiamento era nell’aria da diverso tempo, tanto che Federico Freni, sottosegretario del Mef, ha più volte dichiarato di come tale norma fosse stata già scritta e configurata come misura essenziale.

Per quale motivo lo Stato ha deciso di protendere per queste modifiche a carico della lotteria degli scontrini?

La lotteria degli scontrini ha come fine principale quello di contrastare l’evasione fiscale e di favorire l’utilizzo del pagamento elettronico al posto dei contanti.

Utilizzando il pagamento elettronico è possibile tracciare ogni tipo di movimento in uscita e in entrata. In questo modo lo Stato riesce ad avere una panoramica su quanto avviene sul suo territorio, attuando una morsa molto più stretta in merito all’evasione fiscale.

In un primo momento, si era cercato di favorire l’iniziativa applicando il cashback. Attraverso questo incentivo, una piccola parte di denaro veniva restituita ogni qualvolta un acquisto veniva portato a termine del consumatore.

Purtroppo questo strumento non ha portato i risultati sperati, mentre la lotteria degli scontrini continuerà ad esistere, anche se con delle sostanziali modifiche.

L’idea di rendere questo metodo istantaneo è nata già da qualche settimana, ma solamente ora si è riusciti a trovare la soluzione che permette di concretizzare lo scopo di questo progetto.

Gli italiani hanno accettato con entusiasmo la possibilità di vincere alla lotteria, tanto da raggiungere cifre molto alte in pochissimo tempo. Con il passare dei mesi, coloro che hanno aderito a questa iniziativa hanno perso interesse verso lo scopo ed ecco che gli scontrini emessi sono calati da 25.000 a 5.000.

Forse con il piccolo emendamento che ha reso questo sistema istantaneo sarà più facile invogliare il cittadino. La possibilità di poter riscattare subito il premio porterà la persona a tentare di sfidare la sorte nuovamente.

Rimane invariato invece, l’obbligo che gli utenti hanno in merito alla registrazione per poter accedere a questo concorso. Sarà infatti necessario visitare il portale dell’Agenzia delle Entrate e registrarsi sullo stesso, inserendo le credenziali e il proprio codice fiscale.

Sicuramente questo nuovo metodo attira molto consenso, anche se non si sa per quanto tempo i cittadini saranno invogliati a scommettere con la dea fortuna.

Siete favorevoli a questo cambiamento che va ad interessare la lotteria degli scontrini oppure preferivate le vecchie norme in atto fino a poco tempo fa? A voi i commenti!