• Sab. Lug 20th, 2024

Bonus Anziani, Bollettino Completo: Ecco Come Ottenerlo!

È trapelato il bollettino completo con le tutte le indicazioni per ottenere il bonus anziani. Ecco cosa fare per riceverlo!

 

Il Governo italiano ha recentemente approvato una significativa riforma rivolta agli anziani, con l’obiettivo di fornire un supporto più inclusivo, semplice e giusto. La riforma, che segue la legge delega per l’autosufficienza varata a marzo 2023, interessa i 14 milioni di anziani in Italia, di cui 3,8 milioni non autosufficienti, e introduce una serie di misure per promuovere un invecchiamento attivo e sano.

Tra le novità introdotte, spicca la prestazione universale, destinata agli anziani più fragili, con un fondo di 500 milioni di euro per il biennio 2025-2026. Questo assegno mensile di accompagnamento diventerà un “assegno di assistenza”, che consiste in una quota fissa monetaria di 531,76 euro e una quota integrativa di 850 euro per l’acquisto di servizi e contratti, portando il totale a 1.380 euro al mese.

Il sostegno è riservato a persone di età pari o superiore agli 80 anni, con un bisogno assistenziale grave, un reddito Isee inferiore a 6 mila euro e già titolari di un’indennità di accompagnamento. La misura sperimentale interessa una platea di circa 25 mila persone.

Gli 850 euro aggiuntivi devono essere impiegati esclusivamente per servizi di cura e assistenza, come il pagamento di badanti o caregiver, o strutture di cura. Questa integrazione si somma all’assegno di inclusione, ma è alternativa ad altri assegni già erogati in alcune regioni italiane.

La riforma, che prevede l’erogazione del contributo dal primo gennaio 2025 fino al 31 dicembre 2026, ha come obiettivo finale di diventare una misura strutturale. L’Inps sarà l’ente responsabile per l’erogazione dell’assegno a chi ne ha diritto.

Oltre a questo, la riforma prevede anche misure per il miglioramento della vita degli anziani, come il cohousing, la promozione della mobilità, l’alfabetizzazione digitale, la sanità preventiva e la telemedicina, e il sostegno a iniziative di volontariato e utilità sociale. La riforma entrerà in vigore dopo l’emanazione del decreto e l’esame delle commissioni parlamentari e della Conferenza unificata, entro 45 giorni dall’approvazione.

Cosa ne pensate? A voi i commenti!