• Mar. Set 27th, 2022

Un triste fatto si è consumato nelle scorse ore ad Artena, un paese già noto per il caso di cronaca di Willy Monteiro Duarte qualche tempo fa. E’ stato trovato il corpo esanime di un uomo!

 

Ritrovamento ad Artena: uomo viene ritrovato con la gola tagliata

Artena è un piccolo paesino, uno di quei luoghi dove tutti si conoscono e dove non succede mai niente. Purtroppo però, quello che è successo qualche ora fa rimarrà impresso nella memoria dei cittadini per moltissimo tempo.

Un uomo, la cui età dovrebbe aggirarsi fra i 30 e i 40 anni è stato ritrovato con la gola tagliata, privo di documenti e senza indizi che possano far intendere qualcosa sulla sua identità.

Il cadavere è stato ritrovato in Via di Casa Colonnelle e, in base a quanto dichiarato dagli inquirenti, nessuno ne ha denunciato la scomparsa né tantomeno reclamato il corpo. Le forze dell’ordine hanno iniziato fin da subito ad indagare e sono giunte alla conclusione che, molto probabilmente, l’uomo non era italiano ma albanese.

Poliziotti e carabinieri hanno quindi agito sotto il nome della Procura di Velletri e dopo alcune indagini hanno arrestato due ragazzi rumeni residenti nel paesino. Secondo le prime ricostruzioni sarebbero proprio loro i possibili assassini dell’uomo.

Messi in stato di fermo i due ragazzi rumeni

I due sospettati dell’omicidio sono molto giovani, in quanto hanno rispettivamente 27 e 30 anni. Dopo essere stati fermati, i due sono stati sottoposti ad un interrogatorio molto intenso, presieduto dal pm Antonio Bufano.

Anche se parliamo di un paesino tranquillo e composto da gente fidata, non è la prima volta che Artena viene macchiato da un crimine tanto tragico.

Circa due anni fa a morire in questa zona è stato Willy Monteiro Duarte, ucciso da Marco e Gabriele Bianchi a soli 21 anni. Il ragazzo, un italiano di origine capoverdiana, lavorava come aiuto cuoco in un ristorante della zona.

Il 6 settembre 2020 si è ritrovato nel posto sbagliato al momento sbagliato, quando all’improvviso è iniziata una rissa con altri ragazzi del posto.

Questi se la sarebbero presa con un amico di Willy e questo, per difenderlo, ci ha rimesso la vita. L’evento scosse profondamente l’Italia, tanto che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, decise di onorare la memoria di Willy conferendogli una medaglia d’oro al valor civile.

È proprio grazie a questo evento che è stato riconosciuto un innalzamento della pena per quanto riguarda il fenomeno della rissa, ora divenuto reato.

Al momento, quindi, i carabinieri di Colleferro stanno indagando sul ritrovamento di questo uomo, di cui si hanno ancora pochissime notizie in merito. Probabilmente le ferite inferte alla vittima derivano da un tentativo di furto che gli assassini avrebbero attuato nei confronti dell’uomo.

Questo avrà in qualche modo tentato di difendersi: la prova di questa tesi potrebbe essere riconosciuta nella mancanza di documenti, in quanto gli assassini potrebbero aver rubato alcuni suoi effetti personali.

Nelle prossime ore verranno comunicati ulteriori aggiornamenti e speriamo che la giustizia riesca a fare il suo corso, punendo i colpevoli di questo crimine.

Secondo voi sarà facile dare un’identità all’uomo rinvenuto cadavere nelle ultime ore oppure questo rimarrà un corpo senza nome per i prossimi mesi? A voi i commenti!